Corso Subacquei - Ex Allievi Istituto Rossi di Vicenza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Corso Subacquei

Le foto storiche

Il programma biennale

Le ore di lezione, tra teoriche e pratiche, erano circa 1600, suddivise fra più istruttori e due gruppi di allievi.
L’andamento scolastico era quello normale, impegnando gli allievi durante giorni e orari straordinari.
Nel primo anno veniva curato l’addestramento base, quale la subacquaticizzazione dell’individuo con auto respiratore ad aria fino a 50-60 metri di profondità con auto respiratore ad ossigeno e con scafandro leggero. La preparazione teorica era vasta e generale.
Il secondo anno comprendeva l’addestramento con autorespiratore ad aria da 60 a 90 metri di profondità a seconda della capacità dell’individuo. Come lavoro veniva insegnato il taglio e la saldatura subacquea e l’uso delle attrezzature pneumatiche.
Il corso continuava con la ricerca e il recupero di carpenteria metallica e leggera oltre che all’approntamento di lavori imprevisti.
La teoria si focalizzava sull’impiego di miscele gassose leggere ( elio ed ossigeno ) e  delle relative apparecchiature. Durante il primo anno gli allievi ricevevano inoltre un addestramento in immersione ed in superficie come capi squadra sommozzatori e pertanto preparati, in relazione alle disponibilità dei materiali, sull’uso di varie attrezzature marine e video ricetrasmittenti subacquee.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu